Parliamo di Dash Cam!

Cosa sono?

Sono delle telecamere che vengono installate nella parte frontale e/o in quella posteriore della moto.

Registrano in loop continuo ciò che avviene intorno a noi, riprendendo la strada.

Possono tornare utili in caso di contestazioni in seguito a un incidente.

Ma come funzionano?

Registrano continuamente, sovrascrivendo i vecchi video una volta che la scheda di memoria è piena.

Quindi avrai sempre in memoria i video più recenti, da presentare in caso di incidente.

Alcuni modelli invece hanno dei sensori di collisione 3D che rilevano urti e si attivano di conseguenza.

Come si alimentano?

Dipende dal modello.

La maggior parte ha un’autonomia di 2 ore, ma nessun problema perchè si possono attaccare alla presa USB della nostra moto.

Alcuni modelli se attaccati alla presa si accendono e si spengono in modo automatico con la nostra moto.

Altri invece, meno evoluti, hanno bisogno di un’accensione manuale (quindi dobbiamo ricordarci tutte le volte di accenderla e spengerla).

Ma veniamo alla domanda più importante:

Hanno valore le riprese in caso di incidente?
Posso quindi far valere le mie ragioni mostrando il video come prova?

Neanche a dirlo la legislazione italiana è ancora un po’ indietro rispetto a queste tecnologie…

Comunque i video possono essere inseriti nelle prove infatti sono alla stregua di una testimonianza.

Essendo un dispositivo privato, e non una telecamera di sicurezza, può però essere contestato dalla controparte.

Come vediamo ciò che viene registrato? 

Per visionare ciò che è stato registrato, solitamente, basta uno smartphone ed una

connessione wi-fi, ma ovviamente per ogni modello è necessario consultare il libretto d’istruzioni.

Altri dispositivi hanno invece un monitor che permette di vedere ciò che è stato ripreso.

Come scegliere la Dash Cam?

Innanzitutto facciamo attenzione che il dispositivo sia impermeabile, solitamente i monitor o le unità principali si possono mettere sotto sella.

Ovviamente la visione notturna è un requisito che non può mancare. 

NB. Attenzione a non lasciare la Dash Cam incustodita quando la moto è parcheggiata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

×