Prepariamoci alla primavera, alle gite fuori porta e magari a qualche viaggetto sulle nostre moto…

Ma come ci si comporta con il passeggero a bordo?

Quali cambiamenti vanno fatto alla nostra moto? E lo stile di guida? Deve cambiare?

Vediamo di capirci qualcosa insieme…

Come cambia la guida da quando si è soli a quando si è in 2?

Il peso del passeggero influisce molto sulla guida, infatti lo spazio di frenata si allunga, diminuisce la capacità di accelerazione e aumenta la forza centrifuga nelle curve e nei tornanti.

Quindi la nostra guida deve tener conto di questi cambiamenti.

Inoltre è buona norma anticipare le manovre di sorpasso così come le pieghe.

È fondamentale anche aumentare la distanza di sicurezza dagli altri veicoli. 

Vanno evitate le frenate o le accelerazioni brusche. 

Come preparare la moto per un viaggio in 2?

Innanzitutto va regolata la pressione delle gomme (facendo riferimento al manuale d’uso).

Gli esperti comunque consigliano una pressione più alta di 0,2 bar.

Se la tua moto ha la possibilità di regolare l’ammortizzatore posteriore, sempre seguendo il tuo manuale d’istruzioni, non dimenticarti di farlo…

Come deve essere vestito il passeggero della moto?

L’abbigliamento deve essere adeguato, quindi non devono mancare scarpe con protezioni, guanti e giacca tecnica. 

Ovviamente deve indossare un casco omologato e della misura corretta.

Come comportarsi con un passeggero alle prime armi?

Se il passeggero è timoroso o non ha esperienza dobbiamo essere ancora più cauti perché i movimenti improvvisi potrebbero causare delle cadute.

Deve tenersi o ai fianchi del guidatore o ai maniglioni della moto se presenti. È sconsigliato abbracciare il pilota perchè si va a limitarne i movimenti.

Dobbiamo spiegare al passeggero di cercare di avere una postura il più neutra possibile e soprattutto di non ostacolare i movimenti della moto e di accompagnarla nelle curve. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

×